FIRENZE, 6 marzo - Archiviate le prove di fondo valide per la Coppa Italia sui sei chilometri di Pisa e Torino e il Campionato Italiano di Indoor Rowing, dal quale sono arrivati i primi due tricolori del 2014 (Chiara Arcangiolini categoria Ragazzi femminile, Fabrizio Caselli cat. Para-rowing AS), la Società Canottieri “Firenze” torna in gara sui 2000 metri.

 

A Ravenna domenica 9 marzo il gruppo biancorosso guidato dal direttore tecnico Luigi De Lucia si cimenterà per la prima volta nella nuova stagione sulla distanza olimpica, ad appena un mese dal primo Meeting Nazionale, in programma sul lago di Piediluco, in Umbria, il 5 e 6 aprile.

 

Una scelta forzata quella della regata regionale dell’Emilia-Romagna per la “Firenze”, costretta come molte altre società toscane a traslocare per l’occasione sul bacino della Standiana a causa della piena che ha messo ko il bacino remiero di Roffia, a San Miniato, dove originariamente era in programma la regata regionale della Toscana.

 

Tutti a Ravenna dunque, e non solo per la regata regionale emiliana: da venerdì 7 a domenica 9 marzo infatti il bacino della Standiana ospiterà anche il raduno della Nazionale Para-rowing, per un totale di ventisei vogatori tra uomini e donne più quattro timomieri. Presenti naturalmente i due azzurri del settore della “Firenze”, Fabrizio Caselli e Andrea Marcaccini, che poi domenica si cimenteranno in concomitanza con la regata Regionale emiliana nella gara Nazionale Para-rowing.

 

Infine, canottaggio protagonista nel fine settimana anche a Firenze, essendo sabato 8 marzo in programma un particolarissimo triangolare che coinvolgerà l’European University Institute di Firenze, l’università europea con sede a Fiesole che da anni ormai viene ospitata dalla Canottieri per la pratica dello sport del remo, una rappresentanza della squadra di canottaggio dell’Università di Parigi e infine la Canottieri “Firenze” stessa, presente con il team dei Master essendo la squadra agonistica impegnata a Ravenna.

 

Una mattina di sport e festa alla Canottieri dunque: il via alle ore 12, gli equipaggi si sfideranno in tredici gare sulla distanza dei 300 metri, nel tratto tra Ponte Vecchio e Ponte alle Grazie, con arrivo previsto davanti alla spalletta degli Uffizi.

 

Niccolò Bagnoli – Ufficio Stampa Società Canottieri “Firenze” – 

 


Questo sito utilizza i cookies, tecnici e di terze parti per ottimizzare l'esperienza di navigazione degli utenti connessi.

ACCETTO - DETTAGLI