FIRENZE, 24 marzo - E’ una Società Canottieri “Firenze” in piena forma quella che sabato e domenica ha sostenuto la lunga trasferta di Sabaudia, dove sul lago Paola si è tenuto il Meeting Interregionale che ha coinvolto oltre trenta società da Lazio, Toscana, Abruzzo, Umbria, Lombardia ed Emilia-Romagna.

 

Due giorni di gare che precedono di quindici giorni il primo appuntamento nazionale dell’anno sulla distanza olimpica dei 2000 metri, il Meeting Nazionale in programma a Piediluco il 5 e 6 aprile. Si aprono bene le gare del sabato, con la vittoria nella regata di apertura del programma del quattro di coppia Ragazzi di Tommaso Bellisario, Corso Lombardi, Edoardo Merenda e Andrea Vanzi, che rifilano oltre cinque secondi alle Fiamme Gialle e ritrovandosi sul podio i compagni di squadra Giulio Carpi Lapi, Ludovico Iannizzotto, Pietro Marras e Giovanni Morescalchi, che conquistano il bronzo.

 

Il programma del sabato vede protagonista anche Umberto Parducci, che porta a casa il secondo oro fiorentino di giornata trionfando nel singolo Allievi C, un dominio che lo porta a dare ben oltre il minuto di distacco al secondo classificato dell’Orbetello. Oltre ai suddetti due ori e al bronzo, anche tre secondi posti per gli equipaggi fiorentini: Federico Dini e Tommaso Raimo sono secondi nel doppio Cadetti tra Roma e Orbetello; l’otto Ragazzi composto dai due equipaggi oro e bronzo nel quattro di coppia (Bellisario, Lombardi, Merenza, Vanzi, Iannizzotto, Carpi Lapi, Morescalchi, Marras, timoniere Guido La Roma) vede l’oro sfumare per soli tre decimi, con i romani dell’Aniene terzi; argento infine, tra Orbetello e Fiamme Gialle, per il quadruplo Allievi C composto da Michele Accolti, Damiano Arena, Federico D’Onza e Filippo Rossi.

 

Nelle gare di domenica raddoppia il bottino, sono quattro gli ori conquistati: Federico Dini vince il 7.20 Allievi C su San Miniato e Lazio; Tommaso Bellisario e Andrea Vanzi conquistano l’oro nel doppio Ragazzi su Roma e Solvay Rosignano; doppietta personale per Umberto Parducci, che bissa l’oro di sabato vincendo il 7.20 Allievi C su Tevere Remo e Lazio; oro per Dario Favilli nel quattro senza Junior, misto con i napoletani di Posillipo e Savoia, davanti al misto Tevere Remo/Peloro/Lago d’Orta/Tirrenia Todaro e alle Fiamme Gialle, in una gara tirata che vede il podio racchiuso in appena quattro secondi.

 

Per i biancorossi di Luigi De Lucia anche l’argento di Jacopo Mancini nel singolo Under 23 (gara internazionale visto l’oro del nazionale ucraino Andriy Mihaylov e il bronzo di Tomas Vondrak del Dukla Praga, presenti a Sabaudia con la nazionale dell’Ucraina e il proprio club di appartenenza per due stage di allenamento in Italia), mentre i bronzi della domenica sono ben nove: Lapo Battistoni nel 7.20 Allievi B2 dietro San Miniato e Tevere Remo; Giulio Carpi Lapi e Pietro Marras nel doppio Ragazzi dietro Marina Militare Sabaudia e Orbetello; Leonardo Pietra Caprina nel singolo Junior dietro Esteri Roma e Jakub Kuchar del Dukla Praga; Chiara Arcangiolini nel singolo Ragazzi femminile dietro Aniene e Tevere Remo; Edoardo Bellisario e Lapo Corenich nel doppio Junior dietro Savoia e Fiamme Gialle; Tommaso Bellisario e Andrea Vanzi dietro Aniene e Tevere Remo; ancora Chiara Arcangiolini nel singolo Junior femminile dietro Fiamme Gialle e Civitavecchia; Jacopo Mancini e Leonardo Pietra Caprina nel doppio Senior dietro Dukla Praga e Orbetello; Federico D’Onza nel 7.20 Allievi C dietro Marina Militare Sabaudia e Orbetello.

 

Il bottino biancorosso a Sabaudia alla fine recita sei medaglie d’oro, quattro d’argento e dieci di bronzo. Venti medaglie dunque, il primo passo della “Firenze” verso l’impegno nazionale di Piediluco del primo weekend di aprile.

 

Niccolò Bagnoli – Ufficio Stampa Società Canottieri “Firenze” – 


Questo sito utilizza i cookies, tecnici e di terze parti per ottimizzare l'esperienza di navigazione degli utenti connessi.

ACCETTO - DETTAGLI