Medaglia d’argento nella specialità dell’otto Senior perLeonardo Pietra Caprina della Società Canottieri “Firenze” presente lo scorso weekend al XXX Memorial d’Aloja, la manifestazione per nazioni e club che come da tradizione ha aperto la stagione remiera internazionale. Il giovanissimo e promettente atleta biancorosso, chiamato dal responsabile del settore azzurro Under 23 Spartaco Barbo alla luce dei risultati conseguiti due settimane fa al primo Meeting Nazionale, ha gareggiato sull’ammiraglia composta dagli atleti Under 23 più promettenti d'Italia: il gruppo si è posizionato dietro l’otto azzurro che si sta preparando per la regata di qualificazione olimpica che si terrà a Lucerna a fine maggio, battendo il secondo otto azzurro composto dal quattro senza senior campione del mondo, dal due senza già qualificatosi alle Olimpiadi e dai due atleti che presumibilmente formeranno il due con ai Mondiali Assoluti previsti per la fine di agosto a Rotterdam.

Per il giovane Pietra Caprina si tratta di un risultato particolarmente prestigioso perché consacra il giovane tra le prime fila delle gare internazionali Under 23 dopo le tre medaglie iridate conquistate a livello Junior. Il Memorial inoltre è stato il primo evento internazionale della stagione utile per confrontarsi con gli equipaggi della categoria superiore e avere un riferimento in vista degli appuntamenti di categoria.

La manifestazione, che porta il nome dell’indimenticato Presidente federale Paolo D'Aloja, prematuramente scomparso nel 1984, ha visto la partecipazione di oltre 400 atleti provenienti da 26 paesi.

 Ufficio Stampa Società Canottieri "Firenze"

Nella foto canottaggio.org: Leonardo Pietra Caprina in azione sul secondo carrello dell’otto azzurro al Memorial d’Aloja.

 


Questo sito utilizza i cookies, tecnici e di terze parti per ottimizzare l'esperienza di navigazione degli utenti connessi.

ACCETTO - DETTAGLI