Una straordinaria impresa quella della Società Canottieri “Firenze” ai Campionati Italiani Ragazzi e Under 23 che si sono svolti a Gavirate: il club remiero del Ponte Vecchio ha conquistato infatti un titolo italiano per categoria, sia nel singolo Ragazzi che nel quattro di coppia Under 23, ottenendo così due risultati molto importanti. È la prima volta che la società biancorossa vince il titolo italiano in singolo nella categoria delle giovani promesse, e soprattutto mai era stato vinto un quattro di coppia a livello maschile. I protagonisti delle imprese sono stati Federico Dini da una parte, Neri Muccini, Leonardo Pietra Caprina, Alberto Dini e Dario Favilli dall'altra.
 
Federico Dini corona una stagione perfetta, iniziata a gennaio con la vittoria ai Campionati Italiani Indoor e proseguita con la cavalcata in questa kermesse tricolore, dove il biancorosso ha letteralmente dominato, sbaragliando la concorrenza composta da 52 atleti provenienti da tutta Italia. Dini ha dapprima vinto la batteria, poi la semifinale e infine la finalissima, dove ha lasciato l'argento al portacolori delle Fiamme Gialle e il bronzo a quello del Capresa di Torino. La vittoria di Gavirate legittima Dini ad essere convocato al raduno Junior per gli Europei, in programma nel secondo weekend di luglio a Trakai in Lituania, ufficializzata lo scorso venerdì. 
 
L'impresa del quattro di coppia Under 23 invece certifica la classe e la determinazione dei quattro moschettieri biancorossi, che due ore prima della finale erano stati sconfitti per soli 6 centesimi nella finale del quattro con (timoniere Niccolò Mancusi), dovendosi accontentare dell'argento alle spalle della Tevere Remo. Nel quadruplo invece, nonostante lo sforzo profuso poco prima, Muccini, Pietra Caprina, Dini e Favilli realizzano il loro capolavoro prendendo la testa della corsa fin dal primo colpo e non lasciandola più, resistendo agli attacchi dei torinesi del Cerea, secondi alla fine per appena mezzo secondo, e dei palermitani del Telimar.
 
Significativo per la “Firenze” anche il quinto posto nel due senza Ragazzi dei giovanissimi Umberto Parducci e Rex Leopoldo Von Graf, all’esordio nella categoria e che dopo essere entrati in finale hanno battagliato senza paura contro equipaggi più esperti, chiudendo ad appena due secondi dalla medaglia di bronzo.
 
Ufficio Stampa Società Canottieri “Firenze”

Nelle foto di canottaggio.org: l’esultanza del quattro di coppia dopo la vittoria del titolo italiano Under 23; Federico Dini con il direttore tecnico della Canottieri “Firenze” Luigi De Lucia, celebra la vittoria del titolo italiano Ragazzi.

Questo sito utilizza i cookies, tecnici e di terze parti per ottimizzare l'esperienza di navigazione degli utenti connessi.

ACCETTO - DETTAGLI