Poker tricolore per la Società Canottieri “Firenze”, che a Brindisi fa incetta di titoli italiani ai Campionati in Tipo Regolamentare, sulle tradizionali yole da mare. Su tutti i successi colti dai biancorossi nelle acque pugliesi, spicca quello nel due yole Senior di Neri Muccini, Dario Favilli con Niccolò Mancusi Lotti al timone. Non tanto per il dominio – 15 i secondi di distacco inflitti ai secondi, oltre 27 ai terzi – quanto per il tenore degli avversari battuti: dietro l’equipaggio fiorentino chiude infatti l’armo napoletano del Savoia, composto da Matteo Castaldo, bronzo olimpico sul quattro senza a Rio de Janeiro appena un mese e mezzo fa, e Fabio Infimo, anch’egli in azzurro all’ultima Olimpiade sull’otto. Medaglia di bronzo per i triestini del Saturnia. Il successo del trio Muccini/Favilli/Mancusi entra nella storia biancorossa, sulla scia della vittoria con l’otto yole a Napoli del 2011, quando tra gli sconfitti figurò, tra gli altri, l’equipaggio dell’Aniene di Roma, con a bordo medaglie olimpiche, olimpionici di Pechino 2008 e atleti in piena corsa per Londra 2012.

 

Dai Master giungono gli altri tre titoli italiani della “Firenze” a Brindisi. Sull’otto yole categoria B, misto con atleti della Canottieri Lazio e della Canottieri Barion, si laureano campioni d’Italia Niccolò Bagnoli, Lorenzo Bizzarri, Andrea Decoro e ancora il timoniere Mancusi. L’otto con a bordo i quattro fiorentini si impone con tre secondi e mezzo sul Pro Monopoli e nove sul CRV Italia di Napoli. Titolo italiano nel quattro yole categoria F per Giorgio Bani, Fabio Biagini, Alberto Menini, Saverio Iotti e timoniere Mancusi, campioni con otto secondi sul Pro Monopoli e ben 35 sulla Ginnastica Triestina. Il poker lo firmano Simone Santi e Giancarlo Tarchi nel doppio categoria E, un successo maturato con poco meno di tre secondi sulla SC Diadora di Venezia e sei e mezzo sul Saturnia.

 

A Brindisi, per la “Firenze”, anche la medaglia d’argento di Alberto Menini e Massimo Mazzetti nel doppio canoe categoria G, e i bronzi di Luca Aiazzi nel canoino categoria E, Leonardo Magnatta e Leonardo Guarducci nel doppio categoria D e Andrea Decoro nel quattro yole categoria B (misto con Canottieri Lazio). Il bottino complessivo – quattro titoli italiani, un argento e tre bronzi – conquistato dalla squadra in gara a Brindisi ha permesso alla Canottieri “Firenze” di chiudere al sesto posto, su ben 65 società classificate, la graduatoria a punti del Trofeo del Mare.

 

Nelle foto canottaggio.org: il due yole Senior premiato dal bronzo olimpico sul quattro senza Domenico Montrone; il doppio canoe campione d'Italia in premiazione; l'otto yole campione d'Italia in azione in finale.

 


Questo sito utilizza i cookies, tecnici e di terze parti per ottimizzare l'esperienza di navigazione degli utenti connessi.

ACCETTO - DETTAGLI